Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Medioevo

Nicolaas Unlandt, Le chansonnier français de la Burgerbibliothek de Berne. Analyse et description du manuscrit et édition de 53 ‘unica’ anonymes

Walter Meliga
p. 565
Notizia bibliografica:

Nicolaas Unlandt, Le chansonnier français de la Burgerbibliothek de Berne. Analyse et description du manuscrit et édition de 53 ‘unica’ anonymes, Berlin-Boston, De Gruyter, 2012 («Beihefte zur Zeitschrift für romanische Philologie», 368), pp. lxxxii-403.

Testo integrale

1Lo studio di Nicolaas Unlandt sul canzoniere francese di Berna (siglato C da Schwan) rappresenta un buon esempio di indagine su una silloge lirica medievale e offre molti materiali, suscettibili anche di uso in ulteriori indagini. Il volume comprende un’introduzione, con descrizione del codice e del contenuto, un’analisi linguistica, l’edizione di 53 componimenti, l’indice del contenuto del canzoniere, varie tavole di analisi e concordanza, un indice dei nomi e un glossario. Per quanto riguarda la descrizione e il contenuto del codice, l’autore non tiene purtroppo conto del lavoro precedente di Paola Moreno («Intavulare». Tables de chansonniers romans, II. Chansonniers français, 3. C (Bern, Burgerbibliothek 389), par Paola Moreno, Liège, Université de Liège, 1999), che avrebbe rappresentato un utile apporto, soprattutto per la parte codicologica – non ben organizzata e sviluppata da Unlandt – e per la tavola delle attribuzioni dell’Introduction (I.1.1-2, 5) nonché poi per la tavola del contenuto del canzoniere (si veda sotto). Lo studio linguistico (II) è condotto con attenzione – anche se un maggiore confronto con la letteratura scientifica sul lorenese sarebbe stata utile – ma è l’edizione dei 53 unica anonimi di C (III-IV; pp. lxxii-lxxxii e 1-141) a costituire l’apporto più interessante del volume: qui i componimenti sono dati in edizione diplomatica e poi critica e accompagnati da un sintetico e chiaro commento filologico e metrico. All’edizione segue un’ampia sezione di annessi (V), dove troviamo il Tableau synoptique del contenuto del canzoniere (V.1; pp. 143-292), che risulta molto utile per le informazioni che fornisce (maggiori di quelle del volume di «Intavulare»), in particolare i dati sulla consistenza del pezzo e la lista degli altri testimoni. Chiudono questa sezione e il volume, nell’ordine, una bibliografia, varie concordanze che riguardano i 53 componimenti editi (con le bibliografie di Raynaud-Spanke e di Linker, con il repertorio di Mölk-Wolfzetter e con altre pubblicazioni), un indice dei nomi e il glossario (V.6) delle voci più frequenti (dove però non è spiegato né risulta perspicuo il criterio del limite a trenta occorrenze, oltre il quale i lemmi sono esclusi dalla registrazione: p. 345) nei testi editi.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Walter Meliga, « Nicolaas Unlandt, Le chansonnier français de la Burgerbibliothek de Berne. Analyse et description du manuscrit et édition de 53 ‘unica’ anonymes  », Studi Francesi, 177 (LIX | III) | 2015, 565.

Notizia bibliografica digitale

Walter Meliga, « Nicolaas Unlandt, Le chansonnier français de la Burgerbibliothek de Berne. Analyse et description du manuscrit et édition de 53 ‘unica’ anonymes  », Studi Francesi [Online], 177 (LIX | III) | 2015, online dal 01 dicembre 2015, consultato il 12 dicembre 2017. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/1252

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals