Navigation – Plan du site
Annuaire de sites
Véronique Ginouvès

La memoria digitale della Sardegna

Notice créée le 07/02/2010, Notice révisée le 18/12/2010
la-memoria-digitale-della-sardegna

La bibliothèque numérique de la Sardaigne (Digital Library della Regione Sardegna) propose des millers de ressources documentaires liés à la Sardaigne. Un formulaire de recherche rapide vous permet de retrouver les documents. Vous pouvez également faire des recherches par champ (titre auteur, lieu, éditeur) ou par type de document (textes, films, images, enregistrements sonores et vidéos). Il est possible de feuilleter le site par thèmes : environnement et territoire, archéologie, architecture, art, artisanat, économie et société, cartographie, oenologie et gastronomie, évènements, flore et faune, littérature, lieux de culture, spectacle, histoire et tradition.  Enfin vous pouvez déplacer à travers les collections et les fonds présentés : la collection cartographique (176 cartes en ligne ainsi de nombreuses cartes aériennes), la collection Luigi Cocco, la collection Colombinin (photographies de 1905), le fonds Bentzon (photographies des années 1960), le fonds Costa (photographies des années 1930), le fonds Pili (photographies du début du 20e siècle), le fonds Pirari (photographies du début du siècle de la région d'Oliena), la collecte Ilisso (2367 photographies) et le fonds de la bilbiothèque régionale de Sardaigne.

Les documents mis en ligne sont diffusés sous licence Creative Commons. Le site a été réalisé dans le cadre d'un financement européen. Il est en langue italienne.

Derniers articles

S’abonner à ce flux
  • > Primavera a Oliena

    Nel filmato appare uno splendido scorcio del territorio che circonda il paese di Oliena nella provincia di Nuoro: la campagna, i verdi campi con le diverse specie di fiori selvatici che vi crescono generosi e soprattutto le caratteristiche montagne della zona che fanno da cornice allo scenario.

  • > Cagliari, intervista a Melis Salvatore

    dalla prospettiva di confratello racconta la vita del pio sodalizio e le feste legate al culto del martire.

  • > Settimana Santa a Iglesias

    Durante un'intera settimana i vari cortei che rappresentano la Passione, la morte e la resurrezione di Cristo, si snodano nel centro storico di Iglesias tra ali commosse di fedeli.

  • > Castelsardo: Lunissanti

    Sono documentati i riti che si svolgono tra Tergu e Castelsardo, borgo medievale della Sardegna settentrionale, il lunedì successivo alla Domenica delle Palme (Lunissanti). La giornata inizia con una prima celebrazione nella chiesa di S. Maria a Castelsardo alla quale fa seguito il pellegrinaggio alla volta di Tergu. La processione, che percorre circa 8 km fino alla chiesa di Nostra Signora di Tergu, ha tra le sue fila i ventiquattro membri della confraternita dell'oratorio di Santa Croce di ...

  • > Topo quercino

    la presenza in Sardegna del topo quercino risale al Pleistocene. Questa razza, con numerose sottospecie con dimensioni e colorazioni differenti, è ampiamente diffusa nell'Europa continentale, mentre nel Mediterraneo è presente solo nelle isole occidentali. Il quercino sardo è la sottospecie endemica del Massiccio Sardo Corso; la sua distribuzione in Sardegna è ancora poco conosciuta, in genere lo si trova negli ecosistemi forestali, ma anche nelle zone di macchia del piano collinare e costier...

  • > Siniscola, intervista a Cancedda Anna Maria

    Originaria di San Basilio e sposata con un olianese, Anna Maria Cancedda vive a Siniscola e lavora artigianalmente "sa pompìa" (frutto autoctono del tutto simile al cedro) dal quale ottiene un particolare tipo di frutta candita. Con tale composto, in precedenza bollito nel miele per almeno 6 ore, si ricavano tradizionalmente i dolci tipici della Baronia tra i quali "sa aranzada". Tra la produzione dolciaria della signora Cancedda, spiccano i sospiri e una gustosa marmellata con la quale prepa...

  • > Primavera a Oliena

    Nel filmato appare uno splendido scorcio del territorio che circonda il paese di Oliena nella provincia di Nuoro: la campagna, i verdi campi con le diverse specie di fiori selvatici che vi crescono generosi e soprattutto le caratteristiche montagne della zona che fanno da cornice allo scenario.

  • > Lago Baratz

    Lo scenario proposto nelle immagini è quello del Lago Baratz, unico lago naturale della Sardegna immerso nel territorio della Nurra, a metaà strada tra Sassari e Alghero. Sono mostrate nel filmato la flora e la fauna che caratterizzano questa affascinante zona lacustre.

  • > Primavera a Oliena

    Nel filmato appare uno splendido scorcio del territorio che circonda il paese di Oliena nella provincia di Nuoro: la campagna, i verdi campi con le diverse specie di fiori selvatici che vi crescono generosi e soprattutto le caratteristiche montagne della zona che fanno da cornice allo scenario.

  • > Coricare in campagna, innamorarsi in paese

    Racconto di testimoni diretti della vita da contadini nel cuore della Sardegna. Nel terzo episodio, i protagonisti raccontano che era normale dormire in campagna per proteggere gli armenti, questo valeva anche per bambini e donne e durante tutte le stagioni. Essi raccontano anche di come ci si conosceva e di come ci si innamorava. Un racconto per molti aspetti incredibile alla luce dello stile di vita attuale. In tutti nessun rimpianto e tanta gioia nel ricordare momenti di grande amicizia.

Pour citer cet article

Référence électronique

Véronique Ginouvès, « La memoria digitale della Sardegna », Aldébaran, Collections numériques, [En ligne], mis en ligne le 07 février 2010 17h51. URL : http://journals.openedition.org/aldebaran/6388. consulté le 18 mai 2019.

Droits d’auteur

Creative Commons by-nc-sa

Creative Commons by-nc-sa 
  • OpenEdition Journals