Navigation – Plan du site

Presentazione della rivista Corpus Eve

Appartenenza legale

Corpus Eve: Émergence du vernaculaire en Europe (Corpus Eve : nascita e sviluppo dei volgari in Europa) è una rivista elettronica dell’Università di Savoia (Chambéry – Francia), creata da Sabine Lardon nel quadro del laboratorio LLS (Lingue, Letterature, Società).

La rivista si inserisce nel progetto Babel Eve legato all’équipe di ricerca GADGES (Groupe d’Analyse de la Dynamique des Genres et des Styles) del laboratorio CEDFL (Centre d’Étude des Dynamiques et des Frontières Littéraires) dell’Università Jean Moulin – Lyon 3. Vi afferiscono ricercatori dell’Università di Savoia, dell’Università Grenoble III – Stendhal, dell’Università degli studi di Torino, dell’Università degli Studi di Milano e dell’Università del Piemonte Orientale.

Contenuto scientifico

Corpus Eve è una rivista elettronica plurilingue di tipo tematico che si prefigge di costituire un corpus di documenti relativi allo svilluppo delle lingue volgari in Europa dalle prime attestazioni alla fine del XVII secolo, secondo un approccio interdisciplinare (storia, storia della lingua, storia del diritto e delle istituzioni, lettaratura, storia della scienza, storia delle religioni, storia della musica) e plurilinguistico (inglese, tedesco, spagnolo, francese, italiano).

Accessibilità

I documenti sono destinati a essere accessibili liberamente, senza restrizioni, l’obiettivo essendo di permettere ai ricercatori che lavorano sul tema del volgare di beneficiare del contributo proveniente dalle discipline o dai campi linguistici contigui attraverso studi di sintesi, gruppi di testi commentati e bibliografie allestite dagli specialisti.

Le lingue ammesse per gli articoli sono il tedesco, l’inglese, lo spagnolo, il francese e l’italiano ; ogni autore può proporre il proprio articolo in più lingue.

Metodologia

Un primo approccio metodologico consiste nella costituzione di corpora di documenti con presentazione e commento inerenti il ruolo del volgare o la presa di coscienza linguistica dal medioevo alla fine del XVII secolo. L’obiettivo essendo di mettere a disposizione dei ricercatori dei corpora completi di documenti inediti o difficilmente accessibili che saranno riprodotti e accompagnati da strumenti scientifici (voce biografica, presentazione del contesto, bibliografia del corpus, bibliografia critica) e da un commento sul loro valore dal punto di vista linguistico secondo un metodo preciso (vedi metodo di edizione e modelli forniti). Nel quadro della bibliografia del corpus, un censimento degli esemplari antichi presenti nelle biblioteche (su scala nazionale, europea o mondiale) è auspicabile.

Un secondo approccio riguarda la costituzione di studi di sintesi che permettano di trattare il raggio di diffusione del volgare nei differenti campi (storia, storia del diritto, storia della lingua, letteratura, storia delle scienza, storia delle religioni, storia della musica). La costituzione di studi di sintesi permette volta a volta una messa a punto su problematiche isolate della storia del volgare.

Un terzo approccio permette la costituzione di una banca-dati bibliografica può interessare tanto il corpus, quanto lo stato della ricerca. Le bibliografie sul corpus verranno privilegiate e dovranno essere accompagnate da un’introduzione critica (una recensio degli esemplari antichi presenti in biblioteca – a livello nazionale, europeo o mondiale – è ugualmente auspicabile).

Alimentazione della rivista

Corpus Eve può essere alimentata attraverso i lavori dei partecipanti associati al progetto Babel Eve che propongono dei progetti legati alla storia del volgare nelle diverse aree linguistiche e campi disciplinari interessati. Gli studiosi possono lavorare soli, in collaborazione, o anche nell’ambito di un’équipe che lo studioso stesso può creare se desidera proporre il proprio progetto.

La rivista pubblica parimenti contributi che possono essere proposti (articoli, tesi,…) o che possono essere richiesti da parte nostra agli specialisti delle singole questioni.

La rivista publica anche atti di convegno, di giornate di studi, di conferenze (rubrica specifica) o lavori di un’équipe di ricerca che ci potrebbe sollecitare per la pubblicazione (équipe che potrebbe vedersi attribuire una rubrica specifica per meglio mettere il risalto la sua attività specifica).

Valutazione del Consiglio Scientifico

Tutti i lavori sono sottoposti all’accettazione del nostro Consiglio Scientifico in seguito a una doppia lettura (per gli Atti è invece proposta una valutazione globale).

  • Logo Université de Savoie
  • Logo Université Jean Moulin - Lyon 3
  • Logo ILCEA
  • OpenEdition Journals