Navigation – Plan du site

Riprese strutturali della bucolica classica nel Quattrocento

Maria Finazzi
p. 47-72

Extrait du texte

Ce document sera publié en ligne en texte intégral en octobre 2019.

Plan

Lo scambio di canti
Il “canto di Polifemo”

Aperçu du texte

Uno studio delle riprese della bucolica classica (in particolare virgiliana) nelle egloghe volgari del Quattrocento, se condotto con particolare attenzione alla struttura e alla distribuzione degli argomenti all’interno dei testi, consente di evidenziarne la matrice pastorale più di quanto sia stato fatto nora, e comunque di raorzare rapporti intertestuali già acquisiti sulla base di altri riscontri. Lo studio dell’argomento non può che partire dal modello classico per eccellenza, le egloghe di Virgilio. Queste presentano, a livello micro- e macrotestuale, precise caratteristiche strutturali di suddivisione e distribuzione della materia, e mostrano fra l’altro una notevole attenzione compositiva al piano per così dire quantitativo (cioè al numero totale di versi del testo e delle sue porzioni): mi riferisco al fatto che, com’è noto, «incredibilmente la somma del numero dei versi di [alcune] coppie [di egloghe] dà risultati corrispondenti: ecl. 1 e ecl. 9: 150 versi (83+67); ecl. 2...

Haut de page

Pour citer cet article

Référence papier

Maria Finazzi, « Riprese strutturali della bucolica classica nel Quattrocento », Italique, XX | 2017, 47-72.

Référence électronique

Maria Finazzi, « Riprese strutturali della bucolica classica nel Quattrocento », Italique [En ligne], XX | 2017, mis en ligne le 01 octobre 2019, consulté le 18 octobre 2018. URL : http://journals.openedition.org/italique/452 ; DOI : 10.4000/italique.452

Haut de page

Droits d’auteur

© Tous droits réservés

Haut de page