Navigazione – Mappa del sito
Rassegna Bibliografica
Medioevo

Gianluca Valenti, La liturgia del « trobar». Assimilazione e riuso di elementi del rito cristiano nelle canzoni occitane medievali

Walter Meliga
p. 105
Notizia bibliografica:

Gianluca Valenti, La liturgia del « trobar». Assimilazione e riuso di elementi del rito cristiano nelle canzoni occitane medievali, Berlin - Boston, De Gruyter, 2014, « Beihefte zur Zeitschrift für romanische Philologie» 385, 295 pp. 

Testo integrale

1Si tratta di uno studio interessante e documentato sui rapporti fra componenti e forme della liturgia cristiana e la produzione poetica dei trovatori provenzali, che si colloca nel filone di studi, da tempo perseguito ma sempre ricco di suggestioni, dei rapporti fra spiritualità religiosa e poesia profana in lingua volgare. Si possono esprimere alcune riserve di metodo, che avrebbe potuto essere più rigoroso : non sempre gli elementi raccolti possono essere rimandati precisamente a testi del rito e delle celebrazioni (ma sono invece la Bibbia e opere della letteratura teologica e morale a essere chiamate in causa) ; inoltre, talora si è di fronte a un accumulo non ben distinto di fonti e d’influenze (che si doveva cercare di distinguere maggiormente) ; in altri casi, infine, si ha l’impressione di una certa sovrinterpretazione dei dati (mentre sarebbe stato auspicabile un atteggiamento di maggiore prudenza). Ciononostante, il lavoro si rivela utile e di proficua lettura.

2Il libro si articola in dieci capitoli, di cui i primi due illustrano utilmente l’anno liturgico e i testi connessi alla liturgia (1) e diversi tipi di testo poetico sacro (inni, tropi, versus) (2). I successivi quattro capitoli sono dedicati a indagini su testi selezionati di quattro trovatori : Guglielmo IX d’Aquitania (3), Marcabru (4), Peire d’Alvernhe (5) e Gaucelm Faidit (6). I trovatori in questione vengono indagati per aspetti diversi che emergono dai loro testi, come il culto dei santi del Poitou e del Limosino per Guglielmo IX, le citazioni dalla Bibbia e da opere religiose contemporanee in Marcabru, le fonti effettivamente liturgiche di due canzoni religiose di Peire d’Alvernhe, il diffuso atteggiamento supplice dell’amante a partire da gestualità a un tempo cristiane e feudali in particolare in Gaucelm Faidit. I capitoli settimo e ottavo riguardano la presenza dei sacramenti, e specialmente della confessione, nei componimenti profani (7) e i rapporti fra la similitudine del fuoco amoroso presente in molte canzoni e la simbologia dello Spirito Santo (8). Chiudono il volume un (troppo) breve capitolo di conclusioni (9) e una ricca bibliografia (10).

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Walter Meliga, « Gianluca Valenti, La liturgia del « trobar». Assimilazione e riuso di elementi del rito cristiano nelle canzoni occitane medievali », Studi Francesi, 184 (LXII | I) | 2018, 105.

Notizia bibliografica digitale

Walter Meliga, « Gianluca Valenti, La liturgia del « trobar». Assimilazione e riuso di elementi del rito cristiano nelle canzoni occitane medievali », Studi Francesi [Online], 184 (LXII | I) | 2018, online dal 04 juillet 2018, consultato il 19 novembre 2018. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/12443

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals