Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Medioevo

Piero Andrea Martina, Il “Roman d’Eneas” e la tradizione grammaticale: ancora sulla sillabazione del nome di Enea e su qualche precedente

G. Matteo Roccati
p. 298
Notizia bibliografica:

Piero Andrea Martina, Il “Roman d’Eneas” e la tradizione grammaticale: ancora sulla sillabazione del nome di Enea e su qualche precedente, «Romania» 537-538, 2017, 1-2, pp. 9-31.

Testo integrale

1Esame attento ed erudito della cultura retorico-grammaticale alla base della pratica letteraria nella scena della confessione di Lavinia alla madre: Lavinia svela con difficoltà il nome dell’amato scomponendolo in sillabe (CFMA, vv. 8550-8561). Il procedimento è messo in rapporto, da un lato, con la tecnica della tmesi e dei versus disrupti, dall’altro con la riflessione sulla lingua e il legame tra nome e significato che si rivela nella «chiosa etimologica, intesa non come spiegazione dell’origine della parola ma come accostamento significante che produce conoscenza gettando nuova luce sulle res» (p. 27). Lo studio rileva formulazioni teoriche e esempi nella tradizione tardoantica e medievale e nell’ambiente anglo-normanno in cui il testo è stato prodotto e conferma «alcuni tratti della fisionomia letteraria dell’autore dell’Eneas: personaggio colto, con una formazione sui classici, sui commenti, sui testi di grammatica» (p. 31).

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

G. Matteo Roccati, « Piero Andrea Martina, Il “Roman d’Eneas” e la tradizione grammaticale: ancora sulla sillabazione del nome di Enea e su qualche precedente », Studi Francesi, 185 (LXII – II) | 2018, 298.

Notizia bibliografica digitale

G. Matteo Roccati, « Piero Andrea Martina, Il “Roman d’Eneas” e la tradizione grammaticale: ancora sulla sillabazione del nome di Enea e su qualche precedente », Studi Francesi [Online], 185 (LXII – II) | 2018, online dal 01 septembre 2018, consultato il 14 décembre 2018. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/13161

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals