Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Cinquecento

Julien Goeury, La piste aux “Estoilles”

Filippo Fassina
p. 314
Notizia bibliografica:

Julien Goeury, La piste aux “Estoilles”. Réflexions sur la genèse d’un hymne de Ronsard et le sens de sa réécriture à partir d’une copie manuscrite inédite, «Bibliothèque d’Humanisme et Renaissance» 3, LXXIX (2017), pp. 599-617.

Testo integrale

1L’hymne di Ronsard dal titolo Estoilles, pubblicato all’interno delle edizioni collettive delle sue opere nel 1575 e nel 1578 e ripubblicato fino all’edizione postuma del 1587, è al centro di questo studio. Dopo aver tracciato brevemente la sua storia editoriale, l’A. si concentra su un manoscritto inedito, a lungo conservato in una collezione privata, che reca il titolo Odes des Estoilles au Roy ed è databile attorno al 1573. Si tratta del medesimo testo presente nell’edizione del 1575, con la sola differenza dell’aggiunta di una strofa (vi sono infatti 160 versi nel testo a stampa e 124 nel manoscritto). Il modello a cui si ispira Ronsard è il poema Stellis di Michel Marulle, scritto in latino e inserito negli Hymni naturales, composizione a cui fa riferimento anche l’Ode des Estoiles pubblicata da Amadis Jamyn, allievo, segretario e collaboratore di Ronsard. Entrambi gli autori avrebbero dunque imitato in versi francesi l’inno di Marulle, in occasione della comparsa, nel 1572, di una cometa. Viene dunque analizzato il rapporto fra il poema ronsardiano e il suo modello, attraverso una comparatio che mette in luce l’elevato livello di fedeltà di Ronsard, con amplificazioni, aggiunte e omissioni abbastanza limitate. Tuttavia, l’A. si sofferma sul fatto che il manoscritto è dedicato a Carlo IX, mentre l’edizione a stampa del 1575 porta la dedica a Guy du Faur, signore di Pibrac e al capitano Louis Béranger Du Gast. Benché il rapporto fra Pibrac e Ronsard sia testimoniato anche dal fatto che Pibrac dedica a Ronsard la sua opera Plaisirs de la vie rustique del 1573, tuttavia questo elemento ha un preciso significato politico e gli interventi operati sul testo nel passaggio dal manoscritto alla stampa si caratterizzano anche dal punto di vista ideologico. Infatti, dal momento che Carlo IX muore il 30 maggio 1574 e che l’entourage del futuro re di Francia Enrico d’Anjou (di cui fanno parte Pibrac e Du Gast) si pone all’interno di un milieu profondamente cattolico, Ronsard inserisce un’intera strofa contenente accenti di cristianizzazione e di politicizzazione del contesto. In questa seconda versione, dunque Ronsard si discosta in parte dal modello di Marulle, allontanandosi dalla tematica esclusivamente astrologica, per conformarsi in maniera piuttosto evidente alle nuove tendenze della corte francese all’alba del regno di Enrico III.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Filippo Fassina, « Julien Goeury, La piste aux “Estoilles” », Studi Francesi, 185 (LXII – II) | 2018, 314.

Notizia bibliografica digitale

Filippo Fassina, « Julien Goeury, La piste aux “Estoilles” », Studi Francesi [Online], 185 (LXII – II) | 2018, online dal 01 août 2018, consultato il 21 octobre 2018. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/13493

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals