Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Novecento e XXI secolo

Antoine de Saint-Exupéry, Vol de nuit

Elisa Borghino
p. 357
Notizia bibliografica:

Antoine de Saint-Exupéry, Vol de nuit, édition critique par Monique Gosselin-Noat, Genève, Droz, 2017, 285 pp.

Testo integrale

1Esce presso Droz una nuova edizione critica di Vol de nuit dello scrittore pioniere dell’aviazione di linea Antoine de Saint-Exupéry. La prima edizione del romanzo, con una prefazione di André Gide, risale all’ottobre 1931 e ottiene in breve tempo un grande successo, con tirature da record e una traduzione americana già dal 1932.

2Lo studio minuzioso del manoscritto autografo ripercorre la genesi del romanzo e sorvola i luoghi nei quali è stato steso. Emerge così la dimensione autobiografica del testo, realistica e poetica al tempo stesso, di quello che è conosciuto al grande pubblico come l’autore di Le petit prince.

3Un uomo fortemente dedito al lavoro che a soli ventinove anni sbarca a Buenos Aires, il suo Courrier Sud in stampa presso Gallimard e una passione per le lettere che viene da lontano, da tempo condivisa con una madre e due sorelle scrittrici.

4Il battesimo dell’aria ricevuto a soli dodici anni da Gabriel Wroblewski-Salvez, il brevetto di pilota militare ottenuto nel 1921 e i numerosi incidenti aerei dovuti alla sua distrazione sono solo il preludio alla ricerca di nuove vie e terreni di atterraggio. Saint-Exupéry traccia linee come si costruiscono ponti, si sente al servizio di un impero romano che ridisegna il mondo con strade, acquedotti e porti.

5Nelle pagine caratterizzate da un’estetica classica l’autore mette in prosa le proprie avventure e le intreccia con quelle dei suoi compagni di volo più stretti. L’inchiostro nero rivela correzioni e cancellature del manoscritto, la carta intestata degli alberghi mappa gli scali aerei, la calligrafia inclinata a destra ritma la creazione del romanzo. Pagine volanti, di formati diversi, seguono il nuovo ordine dettato da date e indicazioni geografiche, a loro volta incrociate con i dettagli forniti dalle numerose biografie dello scrittore. È lo stesso autore a rimescolare i fogli, nell’intento non solo di alternare le vicende in cielo e in terra, ma anche di ridimensionare il lato più puramente autobiografico del testo.

6Quello che possiamo leggere oggi è un romanzo originale, che tratta di un nuovo rapporto con la natura e il mondo, un rapporto ridefinito dall’aereo, che gli conferisce una dimensione “notturna” nel senso musicale del termine.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Elisa Borghino, « Antoine de Saint-Exupéry, Vol de nuit », Studi Francesi, 185 (LXII – II) | 2018, 357.

Notizia bibliografica digitale

Elisa Borghino, « Antoine de Saint-Exupéry, Vol de nuit », Studi Francesi [Online], 185 (LXII – II) | 2018, online dal 01 août 2018, consultato il 19 octobre 2018. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/14025

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals