Navigation – Plan du site
Rassegna Bibliografica
Cinquecento

Frank Lestringant, Rondeaux en ronde, ronde de rondeaux

Filippo Fassina
p. 346
Référence(s) :

Frank Lestringant, Rondeaux en ronde, ronde de rondeaux, “Le verger - bouquet XIV” (novembre 2018), en ligne, 8 pp.

Texte intégral

1Il rondeau, che deve il nome alla circolarità della sua forma, assume all’interno dell’Adolescence clémentine un ruolo fondamentale, seppure di difficile interpretazione. Principalmente perché questa tecnica si configura come un gioco sia di parole, sia di versi, sia di ruoli: l’immagine di Marot infatti in questi componimenti cambia continuamente di aspetto e di funzione, rendendo ancora più complessa una definizione univoca. Di questi testi vengono forniti alcuni esempi che mettono in luce la doppia valenza dei rondeaux, come nel caso del componimento sul venerdì santo (XXX), in cui si alternano il lamento per la morte e la gioia per la resurrezione o quello in onore di Anne d’Alençon, nipote di Francesco I (XXXIX), in cui il martedì grasso è presentato come giorno di castità e carestia, ma anche giorno di festeggiamenti carnevaleschi. Viene infine sottolineato come la natura stessa del rondeau non sia soltanto legata alla scrittura, ma presenti caratteristiche tipiche della musica, come il ritornello. Si tratta dunque di una tecnica di composizione estremamente moderna, che racchiude in sé la semplicità della conversazione popolare e la complessità delle grandi forme poetiche rigidamente codificate.

Haut de page

Pour citer cet article

Référence papier

Filippo Fassina, « Frank Lestringant, Rondeaux en ronde, ronde de rondeaux »Studi Francesi, 188 (LXIII | II) | 2019, 346.

Référence électronique

Filippo Fassina, « Frank Lestringant, Rondeaux en ronde, ronde de rondeaux »Studi Francesi [En ligne], 188 (LXIII | II) | 2019, mis en ligne le 01 février 2020, consulté le 14 juillet 2020. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/19622

Haut de page
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals