Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Cinquecento

Dennis Lenders, La satire latine adressée par La Boétie à Montaigne

Filippo Fassina
p. 594
Notizia bibliografica:

Dennis Lenders, La satire latine adressée par La Boétie à Montaigne, «Bibliothèque d’Humanisme et Renaissance», LXXIV, 3 (2012), pp. 479-503.

Testo integrale

1Tra il 1554 e il 1563 Étienne de La Boétie compose dei Poemata, pubblicati nel 1571 da Michel de Montaigne. Al loro interno, spicca un lungo componimento (il Poema XX) definito da Montaigne stesso una «Satyre Latine excellente». Il genere letterario della satira non era ancora definito nella Francia del Cinquecento e mancava quasi del tutto una tradizione che offrisse dei modelli: pertanto questo testo assume un’importanza particolare nella storia della letteratura francese. L’A. dopo aver illustrato brevemente le caratteristiche principali della satira (ruolo dell’autore, linguaggio, personaggi, argomenti, finalità, elemento comico ecc.), offre un’analisi approfondita del componimento di La Boétie. Si sofferma, in particolare, sul discorso morale e didascalico che permea l’intero testo, evidenziando come la critica ai vizi umani assuma spesso toni comici e cinici che riprendono le caratteristiche fondamentali della satira latina. Vengono, infatti, riportati gli elementi ripresi dai grandi autori classici (Orazio, Persio e Giovenale), sottolinenando però come il poema di La Boétie offra anche spunti di grande innovazione e non si riduca mai a una mera imitazione dei modelli classici.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Filippo Fassina, « Dennis Lenders, La satire latine adressée par La Boétie à Montaigne »Studi Francesi, 171 (LVII | III) | 2013, 594.

Notizia bibliografica digitale

Filippo Fassina, « Dennis Lenders, La satire latine adressée par La Boétie à Montaigne »Studi Francesi [Online], 171 (LVII | III) | 2013, online dal 30 novembre 2015, consultato il 03 juin 2020. URL: http://journals.openedition.org/studifrancesi/2735

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals