Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Ottocento a) dal 1800 al 1850

Honoré de Balzac, Il Colonnello Chabert

Marco Stupazzoni
p. 334
Notizia bibliografica:

Honoré de Balzac, Il Colonnello Chabert, introduzione di Francesco Merlo, traduzione di Irma Zorzi, Roma, La Biblioteca di Repubblica, «I grandi della narrativa», 2011, pp. 93.

Testo integrale

1Su licenza dell’editore Passigli, che pubblicò questa edizione del romanzo balzachiano nel 1994, il quotidiano «La Repubblica» (in data 24 settembre 2011) propone ai lettori come diciottesimo volume della collana «I grandi della narrativa», Il Colonnello Chabert di Balzac. Nella sua Introduzione al testo (pp. 5-9), F. Merlo individua in questa opera di Balzac uno degli esempi più moderni e significativi della letteratura occidentale per quel che riguarda la rielaborazione del tema del ritorno, e pone Le Colonel Chabert all’interno di un’ampia e duttile varietà esegetica oscillante tra realismo e visionarietà, tra storia e magia. Ma l’interesse ed il fascino di questo testo, tutt’altro che minore, di Balzac risiede, secondo l’autore, nella sua sorprendente attualità: la doppia vita di Chabert, scrive F. Merlo, «è la condanna dell’uomo moderno, il suo labirinto. Non più una via d’uscita, ma al contrario l’impossibilità di ritrovare la strada di casa e tornare a se stesso. Il Colonnello Chabert è il futuro dell’umanità» (p. 9).

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Marco Stupazzoni, « Honoré de Balzac, Il Colonnello Chabert », Studi Francesi, 167 (LVI | II) | 2012, 334.

Notizia bibliografica digitale

Marco Stupazzoni, « Honoré de Balzac, Il Colonnello Chabert », Studi Francesi [Online], 167 (LVI | II) | 2012, online dal 30 novembre 2015, consultato il 20 janvier 2020. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/4102

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals