Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Cinquecento

Esprit généreux, esprit pantagruélicque. Essays by His Students in Honor of François Rigolot, edited by Reinier Leushuis and Zahi Zalloua

Michele Mastroianni
p. 131-132
Notizia bibliografica:

Esprit généreux, esprit pantagruélicque. Essays by His Students in Honor of François Rigolot, edited by Reinier Leushuis and Zahi Zalloua, Genève, Droz, 2008 («Cahiers d’Humanisme et Renaissance», vol. 84), pp. 308.

Testo integrale

1Gli studi che gli alunni offrono al maestro concernono i campi di indagine cui François Rigolot si è dedicato lungo tutta una carriera di insigne cinquecentista e compongono un volume coerente. Gli interessanti contributi, di cui non si può qui rendere conto singolarmente, sono i seguenti: Ulrich Langer, De la métamorphose: le polyptote comme figure du plaisir (Pétrarque, Scève, Ronsard) (pp. 39-55), JoAnn Della Neva, Marginal Notes on Marginal Poets: Ronsard Reading the Giolito Anthologies (pp. 57-74), Michael Randall, On the Empire of the Senses in Cretin’s «Débat entre deux dames» (pp. 75-92), Ehsan Ahmed, Speaking the Unspeakable: Sterility and Infidelity in the «Correspondance» of Marguerite de Navarre and Guillaume Briçonnet (pp. 95-111), D.E.L. Sterritt, Enjeux amoureux et littéraires dans le prologue de l’«Heptaméron»: Dans quel jeu sommes-nous tous égaux? (pp. 113-121), Reinier Leushuis, Sight, Speech, and Dialogue in the «Débat de Folie et d’Amour», or ‘Quel genre de dialogue pour Louise Labé’? (pp. 123-140), Kirk D. Read, Staging the Competent Midwife: Louise Boursier as Response to François Rabelais’s Gargantuan Birth (pp. 141-158), Timothy Hampton, The Fallen Fundament: Jargon, Gender, and Literary Authorithy in the Birth of Gargantua (pp. 161-176), James Helgeson, ‘Words in the air’: Thaumaste, Nazdecabre, and the Question of Perspicuous Signs (pp. 177-195), David M. Posner, Mortality, Melancholy, and the Limits of Knowledge in the «Quart Livre» (pp. 197-208), Bernard Renner, Monstruosité et gigantisme rabelaisien: l’apport de la farce (pp. 209-230), Zahi Zalloua, Humanistic Mourning: Montaigne’s Care for his Children (pp. 233-246), Eric MacPhail, Living in the Past: Montaigne and the Critique of Novelty (pp. 247-258), Marc Bizer, Homer, La Boétie, Montaigne, and the Question of Sovereignty (pp. 259-277), David L. Sedley, Irony and the Vacuum in Pascal and Montaigne (pp. 279-297).

2Nella prima sezione («Poetry») alle indagini sull’uso delle figure retoriche nel petrarchismo francese, nella direzione tracciata da Rigolot nei suoi studi sulla rappresentazione letteraria della trasformazione, si affiancano indagini filologiche, come quella sulle annotazioni marginali con cui Ronsard postillò l’antologia di Giolito, o riflessioni sul neoplatonismo e sul ficinismo. La seconda sezione («The Renaissance ‘au féminin’»), rifacendosi anch’essa alle prospettive tracciate dagli studi di Rigolot, in particolare su Louise Labé, consacra quattro saggi a problematiche femminili in cui il sociale e il letterario si intrecciano, come l’indagine sul tema del silentium riguardo argomenti che concernono la realtà ‘donna’ nel profondo o sulla querelle des femmes, a partire da considerazioni dell’opera epistolare e letteraria di Marguerite de Navarre. La terza sezione («Rabelais»), sempre nella direzione delle ricerche di Rigolot volte ad esplorare il linguaggio di Rabelais, indaga sui meccanismi dell’elaborazione linguistica con particolare attenzione all’intrecciarsi di problematiche che coinvolgono il livello gergale, quello dell’auctoritas letteraria e quello delle specificità di gender, a partire da alcuni episodi chiave, come la nascita di Gargantua. Oppure indaga sulle modalità con cui si costruisce – nel solco sempre della tradizione, a un tempo, e dell’innovazione – un discorso ideologizzante, come quello sulla melanconia. Oppure ancora, al di là dei problemi più propriamente di linguaggio, la problematica della mostruosità e del gigantismo – di cui viene sottolineata l’importanza nel Cinquecento – viene studiata alla luce della tradizione della farsa e delle strutture farsesche. Una quarta sezione infine («Montaigne») consacra al grande moralista bordelese quattro indagini: su problemi puntuali di carattere pedagogico e politico (la cura per i proprî bambini e la questione della sovranità), indagati nel quadro della tradizione culturale, o sui nessi che il pensiero di Montaigne (su punti specifici, come la riflessione sul vacuum) ha con pensatori quali Pascal.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Michele Mastroianni, « Esprit généreux, esprit pantagruélicque. Essays by His Students in Honor of François Rigolot, edited by Reinier Leushuis and Zahi Zalloua »Studi Francesi, 160 (LIV | I) | 2010, 131-132.

Notizia bibliografica digitale

Michele Mastroianni, « Esprit généreux, esprit pantagruélicque. Essays by His Students in Honor of François Rigolot, edited by Reinier Leushuis and Zahi Zalloua »Studi Francesi [Online], 160 (LIV | I) | 2010, online dal 30 novembre 2015, consultato il 10 juillet 2020. URL: http://journals.openedition.org/studifrancesi/7163

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals