Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Seicento

Béatrice Guion, Du bon usage de l’histoire. Histoire, morale et politique à l’âge classique

Daniela Dalla Valle
p. 141
Notizia bibliografica:

Béatrice Guion, Du bon usage de l’histoire. Histoire, morale et politique à l’âge classique, Paris, Champion, 2008, pp. 631.

Testo integrale

1Il volume concerne soprattutto la storiografia, ma il campo dei testi analizzati da B.Guion comprende anche numerosi testi letterari – Mémoires, Nouvelles – e ne impone la segnalazione anche in questa sede.

2Opponendosi alle conclusioni di Paul Hazard, e sottolineando come non sia più accettabile – o almeno non interamente – l’affermazione che nel xvii secolo la storia sia entrata in crisi, sotto il peso di Descartes e Malebranche, dei Giansenisti e dei libertini, B. Guion si propone invece di analizzare e di definire l’uso della storia nel Seicento francese, mettendo in evidenza la riflessione sull’utilità della storia, messa a contatto con la morale e con la politica.

3Partendo dalla formula ciceroniana Historia magistra vitae, riattivata dall’umanesimo e ancora presente nel xvii secolo, il volume si sofferma sul confronto fra la storia pubblica e la storia privata, sul prevalere di quest’ultima, concedendo appunto largo spazio allo studio di alcuni testi letterari, in questa sede particolarmente interessanti.

4Il libro si conclude su Pierre Bayle e Fontenelle.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Daniela Dalla Valle, « Béatrice Guion, Du bon usage de l’histoire. Histoire, morale et politique à l’âge classique »Studi Francesi, 160 (LIV | I) | 2010, 141.

Notizia bibliografica digitale

Daniela Dalla Valle, « Béatrice Guion, Du bon usage de l’histoire. Histoire, morale et politique à l’âge classique »Studi Francesi [Online], 160 (LIV | I) | 2010, online dal 30 novembre 2015, consultato il 10 juillet 2020. URL: http://journals.openedition.org/studifrancesi/7213

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals