Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Ottocento b) dal 1850 al 1900

Eléonore reverzy, Littérature publique, l’exemple de Nana, «Revue d’histoire littéraire de France», n. 3

Chiara Berti
p. 180
Notizia bibliografica:

Eléonore reverzy, Littérature publique, l’exemple de Nana, «Revue d’histoire littéraire de France», n. 3, septembre 2009, pp. 587-603.

Testo integrale

1Già a partire dalla fine del xviii secolo, l’apparizione dei giornali e quella dei romanzi sembrano intimamente legate, sia perché si occupano della stessa materia effimera, sia perché si rivolgono allo stesso tipo di pubblico. Nel momento in cui Zola fa la sua apparizione nel mondo letterario, il giornalismo viene comunemente percepito come un’attività poco nobile ma che può avere funzione di trampolino di lancio per i romanzieri.

2Secondo il critico, la produzione di Zola deve essere concepita come un tentativo di prendere in considerazione l’obbligazione mediatica che caratterizza la letteratura di fine ’800. In questo senso, Nana è un romanzo che si interessa alla natura della stampa utilizzandone allo stesso tempo i mezzi comunicativi e pubblicitari. Innanzitutto, l’apparizione di Nana è stata preceduta da una campagna di stampa inaudita organizzata dall’autore e che ha avuto luogo nelle pagine del Voltaire. Inoltre, nello stesso giornale appare simultaneamente il Roman expérimental, una sorta di manifesto teorico che vede in Nana la sua illustrazione.

3Da un punto di vista più strettamente contenutistico e narrativo, la riflessione sulla natura della stampa si realizza attraverso la formazione di una coppia di personaggi: la prostituta e il giornalista. Parodia della coppia romantica del poeta e della musa, la prostituta e il giornalista illustrano la corruzione della società imperiale, all’interno della quale le parole si vendono e circolano seguendo le leggi di un’estrema superficialità. Secondo il critico, se il giornalista e la prostituta sono sottomessi allo stesso imperativo, quello di vendersi, allora Nana suggerisce che anche l’opera letteraria, prona al volere di quel particolare cliente che è il lettore, dovrà adeguarsi alla logica del consumo.

4Secondo lettura del critico, l’opera letteraria come la prostituta, basa il suo successo sia sulla provocazione del desiderio, sia sulla sua ampia circolazione e diffusione. In questo senso, il lancio pubblicitario di Nana è un esempio paradigmatico di una nuova letteratura popolare e ad ampia diffusione.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Chiara Berti, « Eléonore reverzy, Littérature publique, l’exemple de Nana, «Revue d’histoire littéraire de France», n. 3 »Studi Francesi, 160 (LIV | I) | 2010, 180.

Notizia bibliografica digitale

Chiara Berti, « Eléonore reverzy, Littérature publique, l’exemple de Nana, «Revue d’histoire littéraire de France», n. 3 »Studi Francesi [Online], 160 (LIV | I) | 2010, online dal 30 novembre 2015, consultato il 06 juillet 2020. URL: http://journals.openedition.org/studifrancesi/7333

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals