Navigazione – Mappa del sito
Rassegna bibliografica
Cinquecento

Nathalie Catellani-Dufrêne, «Ladieu aux Muses»: Joachim Du Bellay, traducteur de George Buchanan

Filippo Fassina
p. 176
Notizia bibliografica:

Nathalie Catellani-Dufrêne, «L’adieu aux Muses»: Joachim Du Bellay, traducteur de George Buchanan, «Bibliothèque d’Humanisme et Renaissance», LXIX, 2 (2007), pp. 425-433.

Testo integrale

1L’A. offre un quadro dettagliato e ricco di esempi del rapporto di amicizia e di citazione letteraria tra Joachim Du Bellay e George Buchanan. I punti comuni ai due autori sono numerosi sia a livello tematico, sia a livello lessicale e stilistico. In particolare, Du Bellay tradusse due opere dell’amico: un’ode del 1553 sul siège di Metz e un Adieu aux Muses del 1552, su cui si concentra il presente contributo. Dopo averne brevemente riassunto il contenuto, l’A. analizza il metodo di imitatio messo in opera da Du Bellay, sottolineando soprattutto la ripresa dei topoi comuni e il rispetto – che spesso sfiora il calco – delle figure retoriche. Così come vengono elencati i punti di contatto parimenti vengono descritte le divergenze legate, in particolar modo, ai giochi di parole introdotti da Du Bellay. Dal punto di vista tematico, notevole è il passaggio da un addio alle Muse vero e proprio in Buchanan a un’invocazione delle Ninfe, a indicare la ricerca di una poesia più naturale che, pur basandosi su modelli, dimostra l’emergere di un genio poetico autonomo.

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Filippo Fassina, « Nathalie Catellani-Dufrêne, «Ladieu aux Muses»: Joachim Du Bellay, traducteur de George Buchanan »Studi Francesi, 154 (LII | I) | 2008, 176.

Notizia bibliografica digitale

Filippo Fassina, « Nathalie Catellani-Dufrêne, «Ladieu aux Muses»: Joachim Du Bellay, traducteur de George Buchanan »Studi Francesi [Online], 154 (LII | I) | 2008, online dal 30 novembre 2015, consultato il 16 juillet 2020. URL: http://journals.openedition.org/studifrancesi/9167

Torna su
  • Logo Rosenberg & Sellier
  • OpenEdition Journals