Navigation – Plan du site

AccueilLa revueLinee guida per gli autori

Linee guida per gli autori

Instructions for authors

1. Invio e formato degli articoli

I contributi dovranno pervenire tramite posta elettronica, in un file allegato, all’indirizzo: craham.tabularia[at]unicaen.fr.

L'articolo viene proposto al Comitato di redazione, che avrà cura di comunicare all'autore le proprie osservazioni.

Dopo aver ricevuto la versione definitiva, l'articolo è pubblicato online.

Per quanto concerne il formato digitale, gli articoli devono essere conformi alle caratteristiche indicate:

  • i testi digitalizzati saranno forniti in file formato Word (versione recente).

  • l’apparato iconografico va consegnato in formato jpeg (materiale fotografico) e Adobe Illustrator (disegni al tratto). Le fotografie ad alta definizione possono pervenire anche in formato cartaceo, per essere poi digitalizzate.

2. Presentazione degli articoli

Titoli, intertitoli e sottotitoli saranno differenziati dal testo e sempre in minuscolo. La gerarchia testuale deve essere indicata con chiarezza, tuttavia si eviteranno frammentazioni oltre il secondo livello.

I contributi devono essere preceduti dalle seguenti indicazioni: titolo, autore o autori (cognome e nome completi), recapito, abstract e parole chiave.

I recapiti devono comprendere l'indirizzo istituzionale (organismo di afferenza), l’indirizzo postale e/o quello elettronico.

Gli articoli saranno, inoltre, corredati di un abstract in francese, inglese e italiano (max. 100 parole o 500 caratteri).

Parole chiave: 10 parole al massimo in lingua francese, inglese o italiana.

Lingua

Le lingue di pubblicazione sono l'inglese, il francese e l'italiano.

Norme tipografiche (per i testi in francese)

Alcune norme comunemente adottate:

per l'indicazione dei secoli: utilizzare il formato “xe” (evitare “Xè” o “Xème”), inoltre, riportare siècle per esteso.

I termini in lingua straniera, ovvero diversa da quella in cui è stato redatto l’articolo (latino, ecc.) vanno in corsivo.

Le indicazioni riguardanti le pagine devono essere così formulate:

  • una singola pagina: p. 52 ;

  • più pagine: p. 52-58.

Localizzazioni

Indicare per ogni luogo il dipartimento, il cantone ed eventualmente il comune.

Es.: "Vivant-sous-VergyXXX",

XXX Dép. Côte d'Or, cant. Gevrey-Chambertin, c. Curtil-Vergy. Riportare solamente lo chef-lieu de cant per i comuni capoluogo di cantone.

Citazione di documenti

I titoli dei manoscritti saranno citati tra virgolette. L'autore riporterà con la massima precisione: luogo di conservazione, sede di deposito, nome del fondo archivistico, serie o collezione di appartenenza, segnatura e paginazione del documento. Es.: : Caen, Arch. dép. Calvados, H 3163 ; Rouen, Bibl. mun., ms 1207 [Y 51], fol. 94.

Si adotteranno le seguenti abbreviazioni:

ms (senza punto) = (manuscrit) manoscritto; mss = (manuscrits) manoscritti

coll. = (collection) collezione; vol. = volume

fol. = (folio) foglio; mentre “r” indica “recto” (fol. 44r), mentre “v” indica “verso” (fol. 44v) e “r-v” indica recto e verso (fol. 44r-v)

Arch. nat. = (Archives nationales) Archivi nazionali

Arch. dép. = (Archives départementales) Archivi dipartimentali o provinciali, con indicazione del dipartimento o provincia

Arch. mun. = (Archives municipales) Archivi municipali

BnF: (Bibliothèque nationale de France) Biblioteca nazionale francese (e per i fondi principali: ms. lat.; ms. fr.; nouv. acq. lat.; nouv. acq. fr.)

Bibl. mun. = (Bibliothèque municipale) Biblioteca municipale

Per i depositi non francesi: BL = British library ; TNA = The National Archives.

Tutti gli altri depositi, indipendentemente dal paese, saranno indicati con lettere.

3. Note a piè di pagina e bibliografia

Tutti i contributi dovranno essere corredati dalla Bibliografia finale.

Citazioni in note a piè di pagina

Per le opere citate in Bibliografia si adotterà il modello: autore-data (ad eccezione delle fonti).

Per i riferimenti che rimandano ad opere citate nella Bibliografia: Nome (in maiuscoletto) anno pubblicazione, pagina(e). Quando ci sono più testi nello stesso anno si ricorre a una lettera alfabetica progressiva. Es.: 1999a, 1999b, 1999c, ecc.

Per i riferimenti che rimandano a fonti citate nella Bibliografia: cognome e nome dell'autore in maiuscoletto, titolo completo (per la prima citazione), nome del curatore scientifico, numero del libro, capitolo o pagina. Se si ricorre in seguito alla stessa fonte si indicherà unicamente il nome dell'autore:

Es.: Prima citazione: Guillaume de Poitiers, Histoire de Guillaume le Conquérant, R. Foreville (éd.), II, 12, p. 174.

Dalla seconda citazione: Guillaume de Poitiers, II, 13, p. 178.

Se si citano due edizioni diverse, si riporterà il nome del curatore scientifico:

Es.: Guillaume de Poitiers, Foreville (éd.), II, 12, p. 174.

Guillaume de Poitiers, Davis & Chibnall (éd.), II, 32, p. 156.

Se l'autore è sconosciuto, la prima citazione del titolo (riportata per esteso) sarà seguita dal nome del curatore scientifico; in seguito, per esigenze di brevità, la fonte potrà essere richiamata in forma abbreviata.

Es.: Le Cartulaire du chapitre du Saint-Sépulcre de Jérusalem, G. Bresc-Bautier (éd.), doc. 75, p. 174.

esempio con un titolo da abbreviare:

Prima citazione: Faits et gestes du Prince Tancrède pendant l’expédition de Jérusalem par Raoul de Caen, M. Guizot (éd.), p. xxx.

Seconda citazione: Faits et gestes du Prince Tancrède…, p. xxx.

Per la citazione di documenti manoscritti in nota, si rinvia alla sezione: “Citazione di documenti".

Bibliografia

Nella bibliografia finale, gli autori vanno elencati in ordine alfabetico. Per ogni autore, i testi sono classificati in ordine cronologico. Quando ci sono più testi dello stesso autore nello stesso anno si ricorre a una lettera alfabetica progressiva in grassetto (es.: 1999a, 1999b).

Regole generali

È essenziale attenersi alle indicazioni seguenti:

in formato PDF, i nomi degli autori vanno riportati in maiuscoletto.

Per agevolare il lavoro editoriale, gli autori sono, tuttavia, invitati a inserire il nome con una maiuscola iniziale, seguita da caratteri in minuscolo.

Il Cognome dell'autore è seguito dal nome riportato per esteso (sono ammesse iniziali).

Il titolo delle opere o il nome dei periodici si riporta in corsivo oppure tra virgolette « » per articoli pubblicati in riviste o contributi in opere collettive.

Si applicano, infine, varianti in funzione della tipologia della pubblicazione:

Opere

Cognome, Nome, Titolo, numero, luogo di pubblicazione, casa editrice (nome della collezione), data di pubblicazione, volumi.

Es.: Bates, David, Regesta Regum Anglo-Normannorum. The Acta of William I (1066-1087), Oxford, Clarendon Press, 1998.

Opere collettive

Titolo, Nome (o Iniziale) e Cognome del direttore seguito da (dir.) o (éd.), luogo di pubblicazione, casa editrice (nome della collezione), data di pubblicazione, volumi.

Es.: La Normandie vers l'an mil, François de Beaurepaire et Jean-Pierre Chaline (éd.), Rouen, Société de l'Histoire de Normandie, 2000.

Contributi in opere collettive

Cognome, Nome, « Titolo », in Titolo dell’opera collettiva, Nome (o Iniziale) e Cognome del direttore seguito da (dir.) o (éd.), luogo di pubblicazione, casa editrice (nome della collezione), data di pubblicazione, pagine.

Es.: Arnoux, Mathieu, « Les premières chroniques de Fécamp : de l'hagiographie à l'histoire », in Les Saints dans la Normandie médiévale, Actes du colloque de Cerisy-la-Salle (26-29 septembre 1996), Pierre Bouet et François Neveux (éd.), Caen, Presses Universitaires de Caen, 2000, p. 71-82.

Articoli su periodici

Cognome, Nome « Titolo », Nome periodico, tomo, numero, data di pubblicazione, pagine.

Es.: Violette, Louis, « Le problème de l'attribution d'un texte rouennais du xie siècle : les Acta archiepiscoporum Rothomagensium », Analecta Bollandiana, 115, 1997, p. 113-129.

Tesi di laurea o dottorato inedite

Cognome, Nome, Titolo, tesi, disciplina o specializzazione, Università, facoltà, data di presentazione, volumi.

Ex. Maneuvrier, Christophe, Paysages et sociétés rurales au Moyen Âge : le Pays d'Auge jusqu'à la fin du XIIIe siècle, Thèse de doctorat d'Histoire, Caen, UFR d'Histoire, 1999-2000, 3 vol. (dactyl.). »

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search